ZONE E PREZZI per LEI:

20 € a zona per seduta:

Zone piccole:
Sopracciglia • Naso • Orecchie • Baffetti • Zigomi • Gote • Basette • Mento •  Sottomento

38 € a zona per seduta:

Zone medie:
Collo • Ascelle • Mani • Piedi • Petto • Addome • Schiena • Glutei • Inguine parziale • Stria Alba

44 € a zona per seduta:

Zone grandi:
Braccio singolo • Inguine completo • Coscia singola • Mezza Gamba

More-Laser-Banner

ZONE E PREZZI per LUI:

20 € a zona per seduta:

Zone piccole:
Sopracciglia • Naso • Orecchie • Baffetti • Zigomi • Gote • Baffetti • Basette • Mento •  Sottomento • Definizione barba

38 € a zona per seduta:

Zone medie:
Collo • Ascelle • Mani • Piedi • Deltoidi • Attaccatura capelli • Inguine parziale • Stria Alba

44 € a zona per seduta:

Zone grandi:
Barba completa • Braccio singolo • Petto • Addome • Inguine completo • Coscia singola • Mezza Gamba • Spalle

Schiena • Glutei

COSA E’:

La tecnologia utilizzata si chiama SWT ed è un brevetto di Ellipse. L’acronimo significa Selected Waveband Technology che tradotto in italiano significa tecnologia a lunghezza d’onda selettiva.
Il risultato è assicurato grazie all’impulso quadrato, che permette di raggiungere le cellule germinative ed eliminarle.

Grazie al doppio filtro l’effetto è possibile su ogni tipo di pelle e di pelo e funziona sia tramite l’assorbimento dell’energia luminosa da parte della melanina, sia grazie la trasformazione del calore da parte dei peli.

Il pelo funziona da conduttore e serve per “trasportare” il calore al bulbo distruggendolo. Il numero di sedute da fare varia dalle 6 alle 8 per raggiungere il risultato finale

Questa tecnologia è divenuta ormai simbolo di efficacia grazie all’uso dell’impulso quadrato che rende possibile danneggiare in maniera definitiva le cellule che producono i peli, oltre alla sicurezza, perché grazie al doppio filtro il rischio di effetti indesiderati si è ridotto al massimo. Con la nuova tecnologia è possibile inoltre trattare tutti i tipi di pelle e di pelo perché non vi è più la necessità di avere contrasto cromatico grazie all’inserimento delle onde policromatiche. Infine le sedute vengono svolte solo quando il cliente ne ha effettivamente bisogno riuscendo a garantire il numero minimo di sedute on il massimo dei risultati.

DURATA E SVOLGIMENTO:

Ogni trattamento dura circa 20 minuti e segue una precisa procedura. Per prima cosa si danno tutte le informazioni necessarie, poi si analizza il genere di pelle del paziente, il pelo e l’abbronzatura, per impostare al meglio il macchinario. Gli occhi vengono protetti e un gel ottico viene applicato sulla zona interessata per migliorarne l’effetto. La zona viene quindi trattata e di seguito idratata con una lozione specifica. Tra ogni seduta il tempo di attesa è di quattro settimane a causa delle fasi di ricrescita del pelo.

I RISULTATI:

Una volta terminate le sedute il risultato garantito è del 95%, il 5% rimane perché la crescita dei peli non è omogenea.  Questi risultati sono testati in modo clinico ed il macchinario utilizza le tecnologie più avanzate e garantendo così estrema sicurezza e risultati senza eguali.

DOMANDE FREQUENTI

  • come agisce nell’epilazione?

Il pelo contiene un pigmento (melanina) che cattura la luce emessa trasformandola in calore. In questo modo il pelo stesso funziona da conduttore trasferendo tale calore al bulbo, modificandone la struttura per sempre e bloccando  la ricrescita del nuovo pelo.
Essendo il pelo radicato nel bulbo, alla prima seduta non viene eliminata la totalità dei peli ma servono più trattamenti, solitamente intorno alle 6/8 sedute,  per ottenere il risultato completo.

 

  • Come avviene il trattamento?
  1. Il cliente riceve tutte le informazioni e le raccomandazioni da seguire per assicurare la buona riuscita del trattamento.
    Viene effettuata un’attenta valutazione del tipo di cute, pelo e livello di abbronzatura.
    3. Gli occhi vengono protetti con appositi occhiali. Il trattamento non è invasivo e di conseguenza indolore.
    4. Sulla cute viene applicato uno strato di gel ottico che aumenta le penetrazione della luce nell’epidermide.
    5. L’operatore tratterà la zona desiderata con un applicatore di circa 6 cm di superficie che permette trattamenti veloci e sicuri.
    6. Infine la zona trattata viene idratata con una crema idratante o lenitiva.

 

  • Garanzia del trattamento:

Garantiamo un risultato del 95% nell’arco dei 10 anni si può avere una ricrescita del 5% di conseguenza si potrebbe effettuare un ritocco ogni due anni. Per chi invece soffre di problemi ormonali potrebbe essere che la percentuale sia più alta

 

  • Prima del trattamento:

-30 giorni prima del trattamento non tingere i peli, non effettuare cerette o estrarre il bulbo dal follicolo con pinzette.

– Durante le due settimane prima del trattamento non prendere il sole o fare lampade, perché potrebbero verificarsi delle bruciature con la luce pulsata emessa.

– Non decolorare il pelo nei 30 giorni prima dell’inizio del trattamento, perché potrebbe lasciare la pelle più sensibile del solito.

-Due giorni prima rasare la zona che deve essere trattata, ad eccezione del viso che viene preparato al trattamento dall’operatrice stessa.

-Fornire informazioni al centro riguardo l’eventuale assunzione di farmaci che potrebbero influenzare il trattamento

 

  • Durante il trattamento:
  1. Perché utilizziamo il gel nel trattamento?

Per assicurare una trasmissione ottimale di luce dall’applicatore alla pelle.

  1. Quanto dura una sessione?
    Dipende dall’area da trattare e dalla quantità di peli. Un trattamento viso dura circa 10 minuti, mentre le altre aree più grandi, come gambe o schiena, possono durare circa 60 minuti.
  2. Tra le sessioni, che metodo di epilazione deve essere utilizzato?
    Durante il trattamento deve essere utilizzato solo un rasoio che vada a tagliare i peli.
    Non è possibile utilizzare altri metodi che li strappano (pinzette, ceretta) o creme depilatorie.

 

  • Dopo il trattamento:

Subito dopo il trattamento è importante applicare una crema lenitiva per idratare la pelle.
Finito il ciclo di trattamenti il pelo non ricresce più, ad esclusione di un 5% a causa di questioni ormonali, di conseguenza ogni due anni potrebbe essere opportuno un ritocco.

 

  • Con quale frequenza vengono effettuate le sessioni?

La crescita dei peli è ciclica, il follicolo pilifero passa attraverso fasi di riposo. Solo i follicoli che si trovano in fase di crescita contengono all’interno il pelo e possono essere così eliminati in una sessione di epilazione. I follicoli che sono in fase di riposo devono entrare in fase di crescita per poter essere eliminati. Per questo motivo le sessioni sono distanziate di 1 mese, fino a che tutti i follicoli sono passati attraverso la fase di crescita (6-8 sessioni in totale).

 

  • È possibile trattare tutti i tipi di peli?

Il colore dei peli determina la presenza o assenza di melanina e il tipo di melanina contenente.
I migliori risultati di epilazione si ottengono quando il pelo è scuro e la pelle è chiara, poiché quanto più scuro è il pelo maggiore è la concentrazione della melanina e migliore è la conversione della luce in calore.
Nel caso di peli biondi o rossi il processo è più lento e richiede qualche trattamento in più, a causa della bassa concentrazione di melanina. I peli grigi (o bianchi) invece sono privi di melanina e quindi non possono essere trattati efficacemente.

 

  • Può essere usata la luce pulsata su tutti i tipi di pelle?

La luce pulsata è raccomandata per tutti i tipi di pelle, dalla pelle più chiara alla più scura.

 

  • La luce pulsata può essere utilizzata durante la gravidanza?

E’ meglio aspettare 2 mesi dopo la nascita del bambino, quando il sistema ormonale si è stabilizzato.
In caso di inizio di gravidanza durante il processo di epilazione è consigliabile interrompere il trattamento.

 

  • È possibile effettuare il trattamento su giovani con meno di 16 anni?
    E’ meglio aspettare dal momento che non è ancora terminato lo sviluppo e il sistema ormonale non si è stabilizzato. In queste caso è possibile effettuare il trattamento, ma non siamo in grado di garantire un massimo di ricrescita del 5% in 10 anni.

 

  • Protesi, tatuaggi e trucco permanente?
    I trattamenti IPL non provocano conseguenze alle protesi in silicone.
    Il trucco permanente (soprattutto i colori scuri), così come i tatuaggi, assorbono l’energia della luce, per cui si consiglia di non trattare queste aree. Per questo nelle zone trattabili l’operatrice dovrà coprire tatuaggi e trucco permanente con una matita bianca.

 

  • Ha effetti collaterali?

Raramente si presentano effetti collaterali. Normalmente è possibile che si presenti un lieve arrossamento o gonfiore locale nella zona trattata, che scompare rapidamente.

 

  • È possibile trattare le sopracciglia?

Le sopracciglia sono una zona ricca di acqua, per questo solo i macchinari a luce pulsata d’alta qualità  possono trattare la zona. Saranno soprattutto quelli con sistema di raffreddamento ad acqua incorporato i più adatti da utilizzare.

 

  • Se un cliente ha iniziato a prendere un medicinale a base di paratriopina può continuare il trattamento?

Non ci sono problemi.

 

  • Un cliente che soffre di dermatite da calore può comunque effettuare il trattamento?

Consigliamo di provare qualche shot come test e di ritornare dopo qualche giorno per vedere il risultato.

 

  • Un cliente qualche giorno fa ha fatto una specie di trattamento autoabbronzante a base di cioccolato, si può fare il trattamento?

Si può fare, ma non subito, perché anche il colorante assorbe la luce; tuttavia basta aspettare 5/6 giorni e poi si può procedere con il trattamento.

 

  • Se una cliente ha dei nei normalissimi, piani, piccoli, senza nessuna caratteristica particolare, è possibile effettuare il trattamento anche senza coprirli uno a uno con la matita bianca?

E’ possibile farlo senza coprirli, basta che non siano in rilievo e maggiori di 3-4 mm di diametro. È comunque a discrezione dell’operatore che grazie alla sua esperienza decide se è il caso di coprire anche i nei che rientrano negli standard prima descritti.

 

 

  • E’ possibile sottoporsi ad epilazione anche sulla testa (se un ragazzo è calvo e si rasa sempre i capelli)?

Può essere “rischioso” perché la pelle è molto sottile e riflettendo la luce, può provocare delle bruciature. Inoltre il tipo di cute è diverso dal resto del corpo, più sensibile, quindi può essere soggetto a scottature (infatti normalmente i calvi proteggono il cuoio capelluto dal sole, molto più che altre parti del corpo)
In caso è possibile effettuare un singolo shot di prova e vedere le conseguenze nei primi giorni, poi eventualmente continuare

 

  • Il Soft ringiovanimento si può effettuare su persone che hanno subito delle implantologie dentali? Per gli impianti dentali non sussiste nessun problema, invece per quanto riguarda gli impianti metallici come le placche ossee sì, in quanto generalmente sono molto vicini alla superficie, per questo è meglio evitare.

 

 

 

  • Una donna in fase di allattamento può sottoporsi al trattamento? Non esiste nessuna controindicazione al trattamento in questo caso, c’è solo da considerare che è in atto  uno scompenso ormonale che potrebbe pregiudicare il risultato. Se possibile, sarebbe meglio attendere la fine dell’allattamento, o comunque bisogna informare la cliente che potrebbero servire più sedute.

 

  • Questo trattamento può provocare follicolite? Può comparire. In effetti il trattamento consiste in una infiammazione del follicolo, quindi oltre alla follicolite momentanea può seguirne una più prolungata, su alcune pelli sensibili. Non da’ nessun problema, una qualunque crema contro la follicolite aiuterà.

 

  • Se una cliente sta prendendo la cardiospirina perché ha problemi di coagulazione del sangue, può effettuare il trattamento? Assolutamente nessun problema.

 

  • Se un cliente ha problemi di coagulazione sanguigna può effettuare il trattamento? Nessun problema.

 

  • Si possono trattare i peli sul naso, orecchie? Assolutamente non c’è nessun problema.